Le migliori app per ricostruire il tuo albero genealogico

Le migliori app per ricostruire il tuo albero genealogico
4 September 2020 – 14:17

Foto PixabayC’è stato un tempo in cui per ricomporre la storia di famiglia, l’unica possibilità era immergersi in polverosi archivi o pagare un esperto in ricerche genealogiche che lo facesse per noi. Ma con l’arrivo di internet abbiamo scoperto, tra le altre cose, la voglia di condividere il filo rosso delle nostre origini e il web si è riempito di reperti utili a comporre alberi genealogici con le radici sparse in tutti e 5 i continenti. Un’operazione che da qualche anno si può fare tranquillamente anche via smartphone, visto che tutti i principali siti di genealogia — Ancestry, FamilySearch e MyHeritage — hanno sviluppato app intuitive, che offrono le stesse funzionalità del web. Ecco le principali.
Ancestry (gratis per iPhone e Android)
Chiunque si accinga alla semina digitale del suo albero familiare, di solito è da qui che parte: il sito è arcinoto e offre alcune funzioni gratuite e altre a pagamento. L’app ne segue la scia e permette di cercare tra i miliardi di documenti genealogici di Ancestry e aggiungere nuovi membri della famiglia all’albero online.Come funziona. Nella parte inferiore dello schermo c’è il menu principale. Toccando uno degli strumenti, qualsiasi menu disponibile per quello strumento appare nella parte superiore dello schermo. Il primo, Suggerimenti, fornisce tips sui record di Ancestry basati sul nostro albero genealogico. Toccando l’icona del filtro nell’angolo in alto a sinistra dello schermo possiamo ordinarli per tipo (record, foto o storie) o filtrarli per cognome.
Family Search Albero (gratis per iPhone e Android)
Poiché le vaste raccolte di documenti digitalizzati di FamilySearch sono gratuite, l’app FamilySearch Albero è un eccellente strumento di ricerca, gratuito e diffuso. Ergo: se avete parenti sparsi per il mondo di cui avete solo un vago sentore è qui che li troverete (come è successo a chi scrive, ndr).Come funziona. Gli strumenti di facile utilizzo dell’app ci permettono di esplorare la storia di famiglia, aggiungendo e condividendo foto, storie e documenti nell’albero genealogico globale. Il menu si trova nella parte inferiore dello schermo. Dopo aver effettuato l’accesso, toccando Albero possiamo visualizzare il nostro albero esistente o iniziare a crearne uno nuovo. Cliccando su Attività invece l’app ci dà suggerimenti sui record associati alle persone nel nostro albero che possiamo esplorare e verificare. Una terza voce di menu, Recenti, è un elenco delle persone più recenti che abbiamo visualizzato. L’ultima opzione, Altro, fornisce un menu esteso di funzionalità, che vanno dalla ricerca di documenti storici alla geolocalizzazione di eventuali parenti intorno a noi. Un po’ Tinder, un po’ Carramba che sorpresa.
MyHeritage (gratis per iPhone e Android)
Il sito madre si fa notare per i suoi strumenti tecnologici e anche l’app non delude: ci permette di costruire un albero genealogico, ci dà suggerimenti e scansiona e carica le foto sui profili dei parenti direttamente dallo smartphone. C’è anche una sezione dna aperta a chi si è sottoposto all’analisi del suo dna, attraverso MyHeritage.Come funziona. Cliccando su Discover, visualizziamo un elenco di persone nel nostro albero per le quali MyHeritage ha trovato nuove informazioni. La funzione brevettata Instant Discoveries utilizza i miliardi di documenti online di MyHeritage e gli alberi genealogici di altri utenti per rivelare informazioni sulle persone nel nostro. Così come il sito, l’app ci permette di cercare in tutte le raccolte contemporaneamente o scegliere una raccolta di documenti storici specifica.
Find a grave (gratis per iPhone e Android)
Last but not least, un’app che non serve a creare il proprio albero genealogico, ma è imprescindibile a chi vuole ricostruire una storia di famiglia: è un enorme database online di oltre 170 milioni di tombe in mezzo milione di cimiteri ed è alimentato da oltre 200.000 volontari da tutto il mondo, che caricano fotografie di lapidi e luoghi di sepoltura.Come funziona. Facile: per cercare un antenato, non dobbiamo fare altro che toccare Ricerca della pagina commemorativa nella schermata iniziale, poi proseguire per nome, anno di nascita e di morte e posizione del cimitero. Se la lapide che stiamo cercando non è nel database, possiamo richiedere che qualcuno la fotografi. E vale la pena ricontrollare spesso, perché Find A Grave si vanta che migliaia di nuove immagini vengono aggiunte ogni giorno.
The post Le migliori app per ricostruire il tuo albero genealogico appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi