A Hong Kong i manifestanti hanno trovato un’alternativa a internet per comunicare

A Hong Kong i manifestanti hanno trovato un’alternativa a internet per comunicare
6 Settembre 2019 – 9:02

(Photo by Anthony Kwan/Getty Images)Oltre Telegram. Per riuscire a comunicare senza farsi intercettare dalla polizia i manifestanti di Hong Kong sono andati letteralmente oltre internet. E comunicano con app di messaggistica che permettono di connettersi via bluetooth quando si è a meno di 50 metri di distanza.
È un hack intelligente per aggirare i sistemi di controllo, un ulteriore passo negli scontri e nelle proteste della città asiatica che è da settimane in costante escalation, fino all’occupazione dell’aeroporto, ma anche da una guerra che si combatte nei salotti buoni dell’economia e della finanza locale con la “normalizzazione”, per esempio, di aziende come Cathay Pacific, simbolo della porta sull’Estremo Oriente e dell’integrazione tra le anime occidentale e asiatica della città.
Ma c’è anche una battaglia tecnologica che passa attraverso la tecnologia: dall’intelligenza artificiale al riconoscimento facciale, dalle backdoor in software come Wechat all’intercettazione delle mail e, ovviamente, di Telegram, a lungo lo strumento preferito dai giovani e meno giovani manifestanti per coordinarsi e comunicare.
Un nuovo alleato
Adesso una nuova tecnologia sta prendendo piede tra i grattacieli di Central e nelle strade di Kowloon: è la connessione mesh via Bluetooth di una app per la messaggistica che non può essere intercettata perché non si connette a internet. È Bridgefy, della startup omonima di San Francisco.
I dimostranti possono comunicare tra loro e in pubblico senza che ci sia una rete gestita che deve essere fatta partire e configurata. Sfruttando le tecnologie di prossimità sviluppate negli anni dai creatori degli standard bluetooth, Bridgefy si occupa di trovare altri nodi di questa rete radio locale attraverso cui trasmettere le informazioni al destinatario. È una specie di ritorno alle tecnologie dell’epoca delle Bbs, per chi è abbastanza anziano da conoscerle, e una ulteriore testimonianza di come gli individui riescano a sfruttare le tecnologie per arrivare ad altri scopi.
Usi alternativi
Finora Bridgefy è una tecnologia abbastanza unica, ma è possibile che ne vengano sviluppate anche altre e che si possano immaginare anche altri scopi: per i concerti, le manifestazioni, le partite di calcio, addirittura tra compagni di classe. Metodi per far passare informazioni non necessariamente orientate a una manifestazione conflittuale e drammatica come quella in corso a Hong Kong.
E si può anche immaginare un utilizzo di base in situazioni differenti. Ci sono quelle dei disastri naturali o artificiali, in cui si perdono le connessioni di telefonia mobile e wifi. Con questa tecnologia sarebbe possibile lo stesso gestire una rete, per esempio in un ospedale da campo o all’interno di un convoglio di soccorritori che opera in territori compromessi (alluvioni, terremoti, eruzioni vulcaniche).
Ma bisogna anche immaginare che l’app, disponibile sia per Android che per iOs, potrebbe essere usata da una buona fetta di quel miliardo di tre persone che non hanno reti 3G o 4G, di quei 3,3 miliardi di persone che vivono in aree dove non si può accedere a internet senza pagare per una connessione, di quel miliardo di persone che ha un cellulare e non ha un piano dati. E le previsioni sono che il 40% della popolazione rimarrà in tali condizioni fino al 2025. Sicuramente, una notevole pubblicità per Bridgefy, che utilizza un modello di business freemium: fino a 30 contatti al mese sono gratuiti, sopra si paga.
The post A Hong Kong i manifestanti hanno trovato un’alternativa a internet per comunicare appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi