Nobel per la chimica, la diretta

Nobel per la chimica, la diretta
3 ottobre 2018 – 12:20

A Stoccolma siamo al terzo giorno dell’assegnazione dei premi Nobel 2018: Göran K. Hansson, segretario permanente della Royal Swedish Academy of Sciences, annuncerà il Nobel per la chimica dalle 11:45.
Il premio Nobel per la chimica 2017 era stato assegnato a Jacques Dubochet, Joachim Frank e Richard Henderson per “aver sviluppato la microscopia crioelettronica per la determinazione in alta risoluzione della struttura delle biomolecole in soluzione”. Gli scienziati, in particolare, erano stati premiati per aver sviluppato una tecnica di imaging – la microscopia crioelettronica o fredda, per l’appunto – che promette di rivoluzionare il campo della biochimica, consentendo di studiare e visualizzare le biomolecole con risoluzioni atomiche, nettamente superiori rispetto ad altre tecniche (la cristallografia a raggi X, per esempio).
Le previsioni della Clarivate Analytics vedono quotati Eric N. Jacobsen, che insegna al dipartimento di chimica e biologia chimica della Harvard University, a Cambridge, negli Stati Uniti, inserito tra i papabili per i suoi contributi allo studio delle reazioni catalitiche nell’ambito della sintesi organica. In particolare, l’epossidazione di Jacobsen è una reazione chimica che permette di preparare epossidi, ossia un particolare tipo di eteri altamente reattivi.

Un altro possibile Nobel potrebbe essere George Sheldrick, professore emerito di chimica strutturale alla Georg-August-Universität Göttingen, in Germania, per i suoi lavori nel campo della cristallografia. In particolare, Sheldrick ha sviluppato Shelx, un insieme di programmi, usati estensivamente dai chimici di tutto il mondo, per la generazione di strutture di cristalli a partire dalle informazioni ricavate dai raggi X e dalla diffrazione dei neutroni.
L’ultima papabile nel campo della chimica sarebbe JoAnne Stubbe, del dipartimento di chimica del Massachusetts Institute of Technology di Cambridge. La motivazione suona quasi come uno scioglilingua ai profani: “Riconosciamo alla professoressa Stubbe la scoperta che la reduttasi ribonucleoside-trifosato trasforma i ribonucleosidi in deossiribonucleosidi tramite un meccanismo di radicali liberi. Questi deossiribonucloesidi sono fondamentali per la sintesi e la riparazione del dna”.  Insomma: reazioni biochimiche complesse che hanno ripercussioni importanti nella formazione del dna.
 
The post Nobel per la chimica, la diretta appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi