Nel 2017 solo 4 startup italiane hanno raccolto più di un milione di euro

Nel 2017 solo 4 startup italiane hanno raccolto più di un milione di euro
3 ottobre 2017 – 12:30

(Foto: Shutterstock)In Italia il mercato degli investimenti in startup è fermo al palo. Dopo i dati negativi registrati nel primo semestre dell’anno, non arriva infatti l’attesa sterzata. Anzi. Se il dato di partenza era il -13% rispetto allo scorso anno (registrato a giugno) – con 75,3 milioni di euro investiti – ora siamo al 30,9% in meno rispetto ai primi nove mesi del 2016.
Allora si erano raggiunti i 135,8 milioni totali di investimenti. Tra gennaio e settembre 2017 la raccolta si è fermata a 93,8 milioni. Per trovare un calo così vistoso degli investimenti in startup italiane bisogna tornare indietro fino al 2014 quando, dopo un buon biennio, è andato esaurendosi l’effetto del fondo Ht per il Mezzogiorno.
Nel secondo trimestre si è accumulato un ritardo difficile da colmare. E con  luglio e agosto senza operazioni di rilievo, l’intero trimestre si è retto su sei operazioni concluse nel mese di settembre. Troppo poco.
È Satispay ad aver chiuso il round più alto, al quale hanno partecipato Banca Etica, Banca Sella Holding (attraverso Sella Ventures), il venture capital Shark Bites e Iccrea Banca. Parliamo di 18,3 milioni di euro dei quali, in realtà, per l’ultimo trimestre si considera solo la differenza (3,8 milioni) tra i 14,5 milioni già ottenuti a maggio e il saldo totale. In sostanza, una sola startup ha raccolto in un singolo round (da record per un’italiana) quanto tutte le altre in un intero trimestre.
(Foto: Satispay)Soltanto altre tre startup hanno superato il milione di euro. Una di questa è Genenta Science, società che sviluppa terapie geniche per la cura dei tumori. La startup medicale ha ottenuto 7 milioni di euro, arrivando così a una raccolta complessiva di 17 milioni. C’è poi Clairly, nata all’interno di Talent Garden Pordenone, che con il suo vaso intelligente capace di ripulire l’aria di casa ha ricevuto un deal di 2 milioni dal programma Horizon2020 dell’Unione Europea.
A queste si aggiunge Green Energy Storage, che ha sviluppato un sistema di accumulo per le energie rinnovabili e ha ottenuto 1,2 milioni di euro grazie a una campagna su Mamacrowd.
Rimane comunque un ritardo importante per l’ecosistema startup italiano. Se gli investimenti hanno perso in un anno quasi un terzo del proprio volume, quello dell’innovazione può configurarsi come una vera emergenza nazionale.
Solo cattive notizie? Per fortuna, no. In totale le campagne di equity crowdfunding sono state tredici e hanno portato al conteggio trimestrale 3,3 milioni di euro (dato in continua crescita). Inoltre, ottobre si è aperto subito col botto grazie a Cloud4Wi, che ha chiuso un round da 11,5 milioni di dollari con Opus Capital e United Ventures. Vedremo se resterà un caso isolato. L’appuntamento è ora rimandato a dicembre. In attesa di tempi (e numeri) migliori.
The post Nel 2017 solo 4 startup italiane hanno raccolto più di un milione di euro appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi