Dire parolacce ci rende più forti, dice la scienza

(foto: Getty Images)
(foto: Getty Images)

Non è solo suggestione. Dire parolacce mentre si svolgono compiti faticosi aumenta davvero la nostra forza. Lo hanno dimostrato sperimentalmente i ricercatori della Keele University in Gran Bretagna, che hanno misurato le reazioni di volontari impegnati in due diverse tipologie di esercizio: imprecare durante un’intensa pedalata aumenta la potenza di 24 watt, mentre la forza della stretta della mano aumenta dell’equivalente di 2,1 kg.

I risultati di questo studio sono stati presentati al congresso della British Psychological Society a Brighton da Richard Stephens, psicologo della Keele University, che ha riferito che per esercizi di breve durata bestemmiare porta dei vantaggi.

Stephens ha reclutato 29 persone di circa 21 anni per le prove di un esercizio aerobico particolarmente intenso e di breve durata (una pedalata) e 52 volontari di 19 anni per il test della stretta della mano. A tutti è stato chiesto di scegliere una parolaccia – una di quelle che si direbbero se si avesse sbattuto la testa contro qualcosa – e una parola neutrale – tipo un termine che si userebbe per descrivere un tavolo, per esempio “legno” o “marrone” – da ripetere durante le due serie di test.

“Abbiamo chiesto loro di ripetere la parola per ogni prova”, ha spiegato Stephens, “ma senza urlare o gridare, solo da ripetere con tono uniforme”.

Questo studio origina da alcune evidenze emerse in precedenti sperimentazioni condotte dal ricercatore inglese, che avevano dimostrato come dire parolacce ad alta voce aumentasse la sopportazione del dolore.

Una possibile spiegazione di questo fenomeno è che imprecare stimoli il sistema nervoso simpatico, quello che fa battere più veloce il cuore in caso di pericolo per esempio. L’intervento del sistema nervoso simpatico renderebbe in effetti le persone più forti, che è proprio quello che gli scienziati osservano.

“Tuttavia” precisa Stephens “quando abbiamo misurato la frequenza cardiaca e altri parametri che dovrebbero essere interessati se il sistema nervoso simpatico fosse responsabile di questo aumento di forza, non abbiamo trovato differenze significative. Ciò suggerisce che dire parolacce non scateni dunque la tipica reazione combatti-o-fuggi: “il vero motivo per cui imprecare ha questi effetti sulla forza e sulla tolleranza al dolore resta da scoprire“.

The post Dire parolacce ci rende più forti, dice la scienza appeared first on Wired.

Dire parolacce ci rende più forti, dice la scienza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi