Come funziona il cashback di Autostrade per i ritardi causati dai cantieri

Come funziona il cashback di Autostrade per i ritardi causati dai cantieri
15 September 2021 – 12:17

Telepass in autostrada (Mauro Scrobogna/La Presse)Al via la sperimentazione di massa del cashback autostradale, per il rimborso del pedaggio in caso di ritardo significativo sulle tratte di Autostrade per l’Italia interessate da cantieri. Il programma è abilitato dall’applicazione Free To X, è già disponibile sugli app store Android e iOs e include ogni classe di veicolo utilizzato e forma di pagamento (Telepass, carte, Viacard o contanti). La fase sperimentale riguarderà i transiti effettuati dal 15 settembre al 31 dicembre. I rimborsi riconosciuti saranno accumulati nella sezione “borsellino” dell’app ed erogati tramite bonifico a partire da gennaio 2022, sul conto corrente indicato dall’utente o secondo modalità allo studio e in corso di definizione, in caso di telepedaggio.
L’applicazione è gratuita e ha già superato una fase ristretta di test avviata a inizio agosto, con la partecipazione di cinque associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori). L’iniziativa, condivisa con il ministero delle Infrastrutture e in fase di presentazione formale all’Antitrust, affianca un programma Aspi pluriennale di ammodernamento di viadotti, gallerie e barriere da 21,5 miliardi di euro di investimenti e manutenzioni per rinnovare infrastrutture realizzate negli anni ’60 e ’70.
Quando scatta il cashback autostradale
Il cashback sarà erogato esclusivamente in caso di ritardi generati da cantieri per lavori sulla rete di Autostrade per l’Italia che influiscono sulla regolarità dei transiti, a causa della riduzione delle corsie originariamente disponibili (esclusa quella di emergenza). Sono esclusi i cantieri per il ripristino di sicurezza dovuto a incidenti, ritardi causati da traffico intenso, incidenti, fenomeni legati al tempo atmosferico, manifestazioni, o altre cause non legate ai lavori di ammodernamento di Aspi. La velocità media per il calcolo del tempo di riferimento è di 100 chilometri orari per i veicoli leggeri (classe A e B), 70 km/h per quelli pesanti (classe di pedaggio 3, 4 e 5 assi).
Il rimborso potrà essere riconosciuto anche per itinerari inferiori ai 30 chilometri, a partire da 15 minuti di ritardo, consentendo l’accesso a rimborsi dal 25% al 100% del pedaggio, sulla base del tempo effettivo di viaggio e sulla lunghezza del percorso effettuato. Se, per esempio, nel tratto Recco-Genova Est, 29 chilometri, la durata effettiva è stata di 31 minuti su una percorrenza media calcolata in 13 minuti, il pedaggio di 90 centesimi sarà interamente rimborsato. D’altra parte, su viaggi di oltre 500 chilometri, il rimborso massimo erogabile sarà del 50% in caso di ritardi superiori alle due ore.
Come richiedere il cashback autostradale
Chi utilizza sistemi di telepedaggio potrà inserire i riferimenti relativi al dispositivo per ricevere la notifica del cashback, limitandosi alla conferma dell’itinerario. Chi utilizza contanti o carte, dovrà inviare tramite l’applicazione Free to X una fotografia della ricevuta di pagamento, ritirata al casello di uscita. Una volta confermata l’identità, fotografando anche un documento di riconoscimento e inserendo le informazioni di contatto email, sarà possibile confermare i dati dei transiti, ricevere le notifiche e infine il rimborso. Quando il programma sarà a regime, i rimborsi avranno un ciclo di accumulo semestrale nel corso dell’anno solare e l’erogazione della cifra ammessa al cashback avverrà entro 90 giorni dalla fine del semestre.
L’applicazione fornirà anche altri servizi utili a programmare il viaggio: informazioni sulle telecamere per il monitoraggio dei flussi di transito; il calcolo del pedaggio standard; il posizionamento dei tutor attivi lungo la rete e una funzionalità per individuare i prezzi del carburante più conveniente, nelle diverse aree di servizio. Il servizio di rimborso sarà reso accessibile consorzi e ai loro associati in una fase successiva, grazie a un processo di adesione dedicato che consentirà di recuperare retroattivamente il cashback relativo agli itinerari percorsi dal 15 settembre.
The post Come funziona il cashback di Autostrade per i ritardi causati dai cantieri appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi