L’Europa lancia il suo “Booking” per viaggiare sicuri

L’Europa lancia il suo “Booking” per viaggiare sicuri
17 Giugno 2020 – 18:05

(Photo by Thomas Lohnes/Getty Images)Dall’inizio di giugno, gradualmente, gli stati dell’Unione europea stanno sollevando le restrizioni agli spostamenti di merci e persone, causate dallo scoppio dell’epidemia di coronavirus. Entro la fine del mese, il processo dovrebbe essere completato con un pieno ripristino dell’area Schengen. Per favorire la ripresa sicura di viaggi e turismo, la Commissione europea ha creato una piattaforma web, chiamata Re-open Eu, che fornisce in tempo reale informazioni utili per spostarsi nei paesi membri. Accedendo al sito, si può selezionare da un menù a tendina la destinazione scelta e ricevere dettagli utili sulle frontiere, mezzi di trasporto, servizi turistici disponibili, ma soprattutto se nello stato d’arrivo sono in vigore determinate misure di sicurezza, se è obbligatoria la mascherina o se ci sono particolari restrizioni ai viaggi.
“Dopo settimane di confinamento, le frontiere interne dell’Ue stanno riaprendo.Il sito web Re-open Eu aiuterà i viaggiatori, ma anche i piccoli ristoratori e proprietari di alberghi e le città di tutta Europa che possono trarre ispirazione dalle soluzioni innovative sviluppate da altri”, ha spiegato Thierry Breton, commissario per il Mercato interno.
Come funzionerà la piattaforma
Benché esistano già siti con funzioni simili a quelle di Re-open Eu, il sito creato dalla Commissione europea – disponibile in 24 lingue e in versione mobile – è l’unico a offrire informazioni dettagliate relative solo agli spostamenti, turistici e non, sul suolo europeo. La piattaforma fa parte di un pacchetto di provvedimenti per il rilancio del settore del turismo e dei trasporti varato il 13 maggio.
Gli utenti, oltre a ricevere spiegazioni di tipo pratico o sanitarie, potranno avere anche informazioni sui sistemi dei buoni di sostegno: una sorta di voucher spendibili dai consumatori nei propri ristoranti o alberghi preferiti, subito dopo la loro apertura. Acquistando un buono, relativo a uno specifico servizio, le imprese hanno subito a disposizione della liquidità da spendere e reinvestire, mentre il viaggiatore sa già che tipo di prestazione gli verrà offerta.
Per Mariya Gabriel, commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani e responsabile del Centro comune di ricerca (Jrc), Re-open Eu permetterà a tutti i cittadini di “ricominciare a esplorare l’Europa in modo sicuro” dando nuovamente impulso a due settori fondamentali per l’economia: cultura e turismo.
Al sito web, presto si affiancheranno altri progetti. La piattaforma culturale digitale Europeana lancerà: Alla scoperta dell’Europa, una collezione di opere d’arte e fotografie di alcuni tra i monumenti europei più caratteristici, ed Europeana Pro, hub specifico per il turismo dove saranno riportate tutte le iniziative europee di sostegno al settore.
 
The post L’Europa lancia il suo “Booking” per viaggiare sicuri appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi