Perché i cani somigliano ai padroni (e viceversa)

Perché i cani somigliano ai padroni (e viceversa)
6 February 2020 – 12:08

Ci sono tanti buoni motivi per decidere di far entrare un animale nella propria vita. Secondo diversi studi, i proprietari di animali domestici hanno un’autostima più alta, sono meno inclini alla depressione e spesso l’animale è un vero salvavita per chi si confronta con i postumi di una patologia.
In questo video di Wired Usa scopriamo meglio alcune dinamiche psicologiche legate al complesso rapporto che si instaura tra cani e padroni: capiremo perché a qualcuno piace il dogo argentino e a un altro il Cavalier King Charles spaniel. Inoltre, non c’è bisogno di chiamare in causa la celebre scena de La carica dei 101 per dirlo: sembra che con il tempo le differenze tra i due gruppi sfumino, e una grande somiglianza finisca per instaurarsi tra quadrupedi e relativi proprietari. E anche questo, credeteci, non è affatto un caso.
 
The post Perché i cani somigliano ai padroni (e viceversa) appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi