Ecco come puoi caricare tutte le app che ti servono per lavorare su Slack

Ecco come puoi caricare tutte le app che ti servono per lavorare su Slack
23 Ottobre 2019 – 18:03

Slack headquarters  in San Francisco, California. (Foto: Justin Sullivan/Getty Images)Slack ha annunciato delle nuove funzionalità che ne faciliteranno l’integrazione con altre applicazioni o strumenti aziendali. La maggior parte dei clienti di Slack utilizza il servizio come hub di lavoro necessario per coordinarsi all’interno di un’azienda, risparmiando così un enorme numero di email e rendendo più immediata la comunicazione.
Questo utilizzo però ha portato una serie di problemi legati alla difficoltà che gli utenti trovano nel capire quali applicazioni possono interagire con Slack in modo da sfruttarne al meglio le sue potenzialità.
App Launcher
Come riportato da TechCrunch, Andy Pflaum, direttore della piattaforma Slack, ha sottolineato durante la conferenza Spec a San Francisco, che ci sono 1.800 integrazioni di app disponibili immediatamente in Slack e gli sviluppatori hanno creato 500mila app personalizzate aggiuntive.
Siccome sono troppe per essere tutte monitorate e gestite da un solo utente, Slack ha creato una sezione chiamata App Launcher, che fungerà da centralina di comando per tutte le app installate e da negozio virtuale per quelle non ancora installate.
Per accedere ad App Launcher sarà sufficiente fare clic su Apps nella barra laterale. Attivando un’applicazione l’utente potrà gestirla direttamente da Slack. Google Calendar, per esempio, permetterà di mantenere monitorati gli impegni della giornata, accettare o rifiutare le richieste di eventi o riunioni, direttamente attraverso Slack.
Slack sta quindi rendendo le app più funzionali, interattive e più facili da usare. Ogni app avrà la possibilità di creare una nuova interfaccia della scheda Home, che gli sviluppatori potranno utilizzare per mostrare le varie funzionalità e azioni disponibili.
Finestre modali all’interno di Slack (fonte: Slack)Inoltre le app saranno anche in grado di utilizzare delle finestre esterne, (chiamate Modali dagli sviluppatori) che passano sopra l’interfaccia principale di Slack per consentire loro di raccogliere dati in un modulo o visualizzare risultati e contenuti interattivi.
Questo meccanismo potrebbe migliorare il modo in cui i bot funzionano su Slack, consentendo inoltre agli sviluppatori di visualizzare diverse schermate l’invio e la recezione di informazioni.
Actions from Anywhere
La funzione Action è stata lanciato circa un anno fa da Slack ma ora, come spiega Pflaum durante la conferenza Spec, “stiamo presentando in anteprima questo nuovo tipo di Actions chiamato “Action from Anywhere” che offre agli utenti la possibilità di eseguire un’azione ovunque si trovino in Slack”. Per sfruttare al meglio Action from Anywhere, Slack ha aggiunto una funzione che permette di selezionare le 5 azioni più recenti da un menù di accesso rapido facendo così risparmiare tempo agli utenti.
 
The post Ecco come puoi caricare tutte le app che ti servono per lavorare su Slack appeared first on Wired.

Fonte: Wired

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi