Se il raid nell’Area 51 avverrà davvero, Facebook rischia una causa legale

Se il raid nell’Area 51 avverrà davvero, Facebook rischia una causa legale
20 September 2019 – 12:08

La Extraterrestrial Highway, come è state ribattezzata la State route 375 in Nevada, passa vicino all’Area 51 (Getty Images)Il 20 settembre è il giorno dell’evento Storm Area 51 e gli occhi di gran parte del pubblico di internet sono puntato verso il deserto del Nevada aspettando, verso le 16.30 ora locale (1.30 di sabato 21 in Italia) l’invasione dell’Area 51 eseguita correndo come Naruto. Nel caso in cui l’invasione della base militare avesse effettivamente luogo, la contea di Lincoln ha annunciato una possibile azione legale nei confronti di Facebook per risarcire i danni provocati dall’evento.
L’evento creato su Facebook per scherzo il 27 giugno da Matty Roberts è diventato virale in pochissimo tempo grazie al potere di internet raccogliendo l’adesione di milioni di utenti. Questa popolarità ha portato l’evento a evolversi, diventando un vero e proprio festival a tema alieni rinominato Alienstock.
Il festival originariamente doveva tenersi dal 19 al 22 settembre a poche miglia dalla città di Rachel, nei pressi dell’Area 51, ma dopo le minacce dei residenti, gli organizzatori hanno deciso di spostarlo a Las Vegas, dove è tuttora in corso, per scongiurare un “possibile disastro umanitario”.
Le autorità locali però non sono sicure che questo cambio di programma convinca gli utenti che hanno deciso di invadere l’Area 51 a rinunciare all’azione. Pertanto stanno considerando di intraprendere un’azione legale nei confronti di Facebook per coprire i 250mila dollari che la contea prevede di spendere a seguito dell’assalto alla base militare.
Lo sceriffo della contea di Lincoln, Kerry Lee, contattato da Gizmodo ha rivelato che “la contea potrebbe spendere fino a un quarto di milione di dollari e questo non include gli stipendi degli oltre 300 primi soccorritori che verranno qui“.
L’azione legale della contea, annunciays dal procuratore distrettuale Dylan Frehner, potrebbe essere rivolta verso il creatore dell’evento, Matty Roberts, e Facebook, che è stato il social network che ha permesso la sua diffusione. Già dalle prime ore di mercoledì 18 settembre, come riporta il Las Vegas Review-Journal, sulla Route 375 si stanno iniziando a radunare dei campeggiatori con i loro caravan pronti ad assistere all’invasione.
Gli organizzatori si aspettavano una partecipazione allo Storm Area 51 che oscillava tra qualche migliaio fino a 50mila persone ma dopo lo spostamento dell’evento verso lidi più sicuri questo dato potrebbe anche calare.
The post Se il raid nell’Area 51 avverrà davvero, Facebook rischia una causa legale appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi