Porto Rico ha cambiato tre governatori in meno di una settimana

Porto Rico ha cambiato tre governatori in meno di una settimana
8 Agosto 2019 – 15:03

Una manifestazione a San Juan, Porto Rico (foto: RICARDO ARDUENGO/AFP/Getty Images)Mercoledì 7 agosto Wanda Vázquez è diventata la nuova governatrice di Porto Rico, un arcipelago di isole caraibiche che fa parte degli Stati Uniti e ha avviato l’iter legislativo per diventare il suo 51° stato. La particolarità, tuttavia, è che Vázquez – la quale finora era stata il ministro della Giustizia portoricana – è la terza persona a ricoprire questo incarico in meno di una settimana. Prima di lei, lo hanno fatto Ricardo Rosselló, eletto nel 2016 e rimasto in carica fino al 2 agosto scorso, e il segretario di stato Pedro Pierluisi, che lo aveva sostituito dopo che Rosselló aveva presentato le sue dimissioni perché travolto da uno scandalo (sono state diffuse alcune email in cui insultava donne ed esponenti della comunità Lgbtq+).
Pierluisi non poteva rimanere al suo posto perché non era stato sfiduciato dal parlamento di Porto Rico: in teoria non un problema, dato che un emendamento del 2005 stabilisce che i segretari di stato possono diventare governatori senza chiedere conferma alla Camera e al Senato dell’arcipelago, ma la Suprema Corte degli Stati Uniti ha definito questa legge incostituzionale, e costretto Pierluisi a fare un passo indietro.
Vázquez, che lo succederà, non mirava a essere nominata ma si era detta disposta ad assumere l’incarico per il bene del paese, dove per diversi giorni sono andate in scena proteste anti-governative sull’onda dello scandalo che ha coinvolto Rosselló, e soprattutto di un’inchiesta per corruzione che ha portato all’arresto di alcuni funzionari del governo di Porto Rico.
Rickyleaks
Rosselló era stato eletto nel 2016 e aveva la reputazione di uomo mite ed educato. Le cose sono cambiate nella seconda metà di luglio, quando l’Fbi ha arrestato due funzionari del suo governo, accusati di corruzione per aver usato in maniera impropria 15 milioni di dollari stanziati all’indomani dell’uragano Maria, uno dei più devastanti fenomeni naturali che hanno colpito l’arcipelago. Si stima che ci siano stati circa cinquemila morti.
Due giorni dopo questo arresto, il Centre for Investigative Journalism, un consorzio che riunisce varie testate tra cui il New York Times e la Bbc, ha infatti pubblicato 800 pagine di chat di Telegram in cui Rosselló insultava pesantemente donne e persone omosessuali. In una di queste, per esempio, definiva la politica portoricana Melissa Mark-Viverito una “puttana” e diceva a Christian Sobrino, un funzionario governativo che scriveva di voler di sparare al sindaco di San Juan, Carmen Yulín Cruz, che gli avrebbe fatto un favore se lo avesse fatto davvero.
Rosselló e Sobrino non erano gli unici ad avere questi comportamenti, perché le chat hanno rivelato che anche altri 10 tra ministri e consiglieri usavano questi insulti. Tra coloro che venivano bersagliati più spesso c’era anche il cantante Ricky Martin il cui nome ha ispirato quello con cui lo scandalo è noto sui giornali, Rickyleaks.
Subito dopo la pubblicazione di queste chat, diverse persone – tra cui lo stesso Ricky Martin e il celebre attore di Hamilton Lin-Manuel Miranda – sono scese in strada per chiedere le dimissioni di Rosselló e degli altri esponenti dell’esecutivo coinvolti nel governo.
Il 2 agosto l’ex governatore si è finalmente fatto da parte. Prima di dimettersi, ha però nominato il collega di partito Pedro Pierluisi segretario di stato per permettergli di diventare governatore bypassando il parlamento: una mossa che non era piaciuta a molti, tra i quali il presidente del Senato Thomas Rivera Schatz.
L’ora di Vázquez
Il Wall Street Journal lascia intendere che Vázquez, che da ieri è la nuova governatrice di Porto Rico, non avrà vita facile. La fiducia dei cittadini nell’esecutivo è crollata, molti la vedono come un simbolo di quell’establishment che doveva essere cacciato e in passato è stata accusata di non aver gestito a dovere alcune presunte irregolarità legate ai fondi stanziati all’indomani dell’uragano Maria.
Al tempo stesso, il modo in cui è arrivata al potere e il fatto stesso che abbia sostituito Pierluisi rappresenta per molti un trionfo dello stato di diritto, e la speranza che stia per cominciare una nuova fase nella politica del paese.
The post Porto Rico ha cambiato tre governatori in meno di una settimana appeared first on Wired.

Fonte: Wired

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi