10 fra le migliori drag queen di RuPaul’s Drag Race

10 fra le migliori drag queen di RuPaul’s Drag Race
1 Febbraio 2019 – 9:01

Alyssa EdwardsBianca del RioDetox IcuntJinx MonsoonKatyaKim ChiLatrice RoyaleRavenSasha VelourShangelaIl 2 febbraio 2009 debuttava sul canale americano Logo (per poi spostarsi su Vh1) RuPaul’s Drag Race: il talent show dedicato alle drag queen e guidato da RuPaul Charles è partito in sordina e con pochi mezzi, crescendo però negli divenendo non solo un successo di pubblico e critica (ha vinto anche diversi Emmy) ma anche un vero e proprio fenomeno di costume. Dopo dieci stagioni ordinarie (l’undicesima arriverà presto, mentre sono già aperti i casting per la dodicesima) e quattro versioni All Stars, la rappresentazione inclusiva della comunità lgbt+ e la narrazione di storie anche dolorose del passato dei concorrenti l’hanno reso una testimonianza importante nello scenario mediatico e sociale.
Eppure Drag Race rimane soprattutto uno spettacolo animato da grandi artiste impegnate fra sfilate, prove comiche e lipsync: ecco dieci fra le migliori drag queen (in rigoroso ordine alfabetico) che hanno calcato la passerella.
1. Alyssa Edwards

Già Miss Gay America nel 2010, Alyssa Edwards ha partecipato nel 2014 alla quinta edizione del programma per poi partecipare anche al secondo Drag Race: All Stars. Pur non arrivando in finale in nessuna delle competizioni, Edwards è divenuta un personaggio di riferimento anche grazie al tipico schiocco della lingua, divenuto il suo trademark, ma anche per la sbandierata rivalità con la sua arcinemesi Coco Montrese. Ballerina professionista, è ora protagonista della docuserie Netflix Dancing Queen.
2. Bianca Del Rio

Bianca Del Rio è forse universalmente riconosciuta come la più divertente delle drag queen di RuPaul, e si è giustamente aggiudicata la sesta stagione in cui ha partecipato. Trucco eccessivo e battute taglienti sempre pronte, Bianca è nota per la sua ironia urticante ma anche per la sua lealtà durante la competizione. Dopo il talent è stata protagonista dei due film della saga Hurricane Bianca (in streaming su Netflix) mentre si vocifera che sia in arrivo anche un terzo capitolo.
3. Detox Icunt

Prima di partecipare alla quinta stagione del programma e alla seconda edizione di All Stars, Detox era già un’affermata performer nota soprattutto in California, con partecipazioni anche in video di star come Kesha e Rihanna. Make up curatissimo e abiti sempre raffinati o sperimentali fanno di lei una delle drag più riconoscibili del panorama. Dopo il talent ha partecipato al film Cherry Pop ma soprattutto è stata protagonista del video virale Boy Is a Bottom con Vicky Vox e Willam Belli.
4. Jinkx Monsoon

Autodefinitasi “la migliore drag queen ebrea e narcolettica di Seattle“, Jinkx Monsoon è un uragano di originalità. Fattasi conoscere per la webserie di Funny or Die Monsoon Season, partecipò poi nel 2013 alla quinta stagione di Drag Race, arrivando al primo posto. I suoi look, ispirati a icone del passato come Lucille Ball, Edna Monsoon (da cui il cognome) di Absolutely Fabulous e Edith Bouvier di Grey Gardens, sono sempre sospesi fra un gusto retro e un’ironia decadente. Ora Jinkx è protagonista di diversi spettacoli teatrali e in particolare di musical, date le sue notevoli doti canore.
5. Katya

Katya, abbreviazione di Yekaterina Petrovna Zamolodchikova, è forse il personaggio più definito e coerente della storia di Drag Race. In realtà un ragazzo del Massachusetts di origini irlandesi, Brian McCook si è inventato nel 2006 questa figura volitiva spuntata dall’immaginario sovietico, che parla con accento russo e fa continuamente battute sull’Urss. Nel 2015 ha partecipato alla settima edizione del programma, per tentare poi la sorte anche nella seconda edizione di All Stars. Nonostante le mancate vittorie, alcune delle sue performance (come il rap di Read U Wrote U) rimarranno negli annali.
6. Kim Chi

Coreano-americana, Kim Chi incarna alla perfezione l’estetica buffa, estrosa e fluorescente di certo immaginario anime e kawaii. Dopo aver studiato graphic design e aver sperimentato con la moda e le arti visive, questa drag si è fatta conoscere anche attraverso i social network, divenendo una figura molto popolare ancor prima di approdare nell’ottava stagione del programma (e rivelando a tutti, perfino ai suoi genitori ignari di tutto, la sua vita da drag). Arrivata in finale fra le prime tre, ha lasciato il segno con la canzone Fat, Femme and Asian, un pezzo che esprime la discriminazione all’interno della stessa comunità lgbt+ nei confronti delle persone sovrappeso, effemminate e di origini asiatiche.
7. Latrice Royale

“Large and in charge“, Latrice Royale è l’incarnazione delle cosiddette plus-size queen, le drag in carne che da sempre sono una forza comica prorompente nella comunità. Concorrente nella quarta edizione del programma e poi nella prima stagione di All Stars, Latrice (nota anche per il suo complesso passato giudiziario ma anche per il suo forte attivismo) non ha mai vinto, pur essendo uno dei personaggi più amati e essendosi fatta ricordare per le sue battute sagaci e la sua personalità esplosiva. In un ennesimo tentativo di rivincita, è ora in gara nella terza edizione di All Stars, dove è stata protagonista di parecchi colpi di scena.
8. Raven

Nome affermato nella club scene californiana ancora prima di partecipare a Drag Race (lo fece nella seconda edizione per poi tornare nella prima di All Stars), Raven è conosciuta soprattutto per il suo stile e in particolare per il suo trucco impeccabile. È anche entrata nel team di lavoro del programma come make up artist: per il suo lavoro nel trucco delle concorrenti della decima stagione è stata anche nominata a un Emmy. È a tutt’oggi consulente creativa nel programma sebbene la sua eliminazione nel 2010 fece scoppiare un mezzo scandalo, con molti fan che accusavano la competizione di essere pilotata.
9. Sasha Velour

Gli spettacoli delle drag queen hanno assunto negli anni diverse forme, con alcuni performer che si specializzano in particolari ambiti. Sasha Velour, vincitrice della nona edizione del programma, è sicuramente l’emblema della sperimentazione artistica e provocatoria. Esibendosi quasi sempre calva, Sasha mette in scena delle vere e proprie performance che sfiorano il concettuale, citando maestri espressionisti come Fritz Lang, dive come Marlene Dietrich o allestendo complesse coreografie. Questo le viene dalla sua formazione artistica, che l’ha vista anche disegnare fumetti o progettare oggetti di design.
10. Shangela  

Anche se non siete fan di Drag Race, avrete probabilmente visto Shangela all’inizio del film nominato agli Oscar A Star Is Born, dove si esibisce accanto a Lady Gaga. Shangela detiene il particolare record di aver partecipato a tre edizioni del programma (la seconda, la terza e la terza di All Stars), con l’altrettanto vistoso record di non vincere mai, spesso ingiustamente. Rimane però una delle drag più amate e sicuramente una delle concorrenti con la migliore stoffa per diventare una vera star. Compreso il suo irresistibile motto: Halleloo!
The post 10 fra le migliori drag queen di RuPaul’s Drag Race appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi