Un po’ solidi, un po’ liquidi: come i lombrichi lottano per sopravvivere

Un po’ solidi, un po’ liquidi: come i lombrichi lottano per sopravvivere
11 Gennaio 2019 – 12:00

Forse non saranno belli da guardare, ma di certo possiamo invidiare la loro capacità di lottare per la loro sopravvivenza. I lombrichi che vedete in questo video, della specie acquatica lumbriculus variegatus, sono infatti un esempio per quanto riguarda i comportamenti di autodifesa. Il loro trucco è unirsi in gruppi, a formare – dicono gli scienziati – nodi grandi anche come un pallone da basket, che li preserva dall’essere esposti eccessivamente all’aria e, quindi, di perdere l’umidità che è loro necessaria per vivere.
Un singolo verme, infatti, vive meno di un’ora sulla terraferma, mentre i ricercatori del Georgia Tech, che li hanno osservati da vicino e ripresi in timelapse, spiegano come invece come una massa di venti possa sopravviver più di cinque ore nelle stesse condizioni, e che il tempo di sopravvivenza si prolunga man mano che aumenta il numero di vermi. “Una massa di 50mila esemplari può comportarsi, in determinate esigenze, come un corpo solido e compatto. In altre, il sistema può liquefarsi, e comportarsi come un fluido per attraversare tubature o simili”, spiegano i ricercatori.
(Credit video: Science)
 
The post Un po’ solidi, un po’ liquidi: come i lombrichi lottano per sopravvivere appeared first on Wired.

Fonte: Wired

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi