Gruppo Cap, all’Idroscalo il centro di ricerche per il futuro dell’acqua

Gruppo Cap, all’Idroscalo il centro di ricerche per il futuro dell’acqua
11 ottobre 2018 – 18:00

Gli scenari dell’acqua, e della sostenibilità ambientale, saranno riscritti in Lombardia nei prossimi anni in una Salazzurra, nomen omen che sembra già indicare la via. Gruppo Cap ha infatti inaugurato, il 28 settembre, il nuovo Centro Ricerche Salazzurra, presso il Parco Idroscalo di Milano, luogo iconico della città che si sta riproeiettando nel futuro. Un progetto che rientra nell’ accordo di sponsorizzazione triennale che lega Cap alla Città metropolitana, l’ente che possiede e gestisce il parco.
Un luogo dove si lavorerà, con approcci diversi, allo stesso obiettivo: la valorizzazione della risorsa idrica, per continuare la waterevolution che il Gruppo guidato da Alessandro Russo ha avviato negli ultimi anni, con progetti nell’ambito dell’economia circolare ma anche con un approccio più smart e sharing alle informazioni per l’utenza, sfruttando le potenzialità di semplificazione insite nel digitale. Lo scopo del nuovo centro è aggregare le migliori competenze per accelerare la ricerca sulle nuove tecnologie legate all’acqua ma anche favorire la realizzazione di soluzioni concrete, innovative e in grado di portare disruption negli ambiti in cui l’acqua è presente, quindi potenzialmente ovunque: nelle case private, nelle aziende, nelle città e nei territori.
Allargando lo sguardo a una dimensione più globale, il 2030 non è poi così lontano e sono tante le sfide che chiamano in causa l’acqua come risorsa pulita, accessibile e legata anche ai servizi igienico-sanitari, dati per scontati in Occidente, ma non nel resto del mondo: è uno dei diciassette obiettivi che rientrano nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, il programma sottoscritto dai governi dei 139 paesi membri dell’Onu tre anni fa.
Il centro quindi sarà anche un luogo di visioni e intuizioni per gli innovatori che vorranno lavorare allo sviluppo di applicazioni per risolvere le sfide che domineranno il settore idrico. Nei prossimi anni, gli innovatori potranno guardare all’Idroscalo con un diverso interesse, perché, grazie anche alla collaborazione di Fondazione Cap con Fondazione Cariplo, la Salazzurra diventerà una incubatore dove i progetti saranno accelerati per approdare al mercato.
Come altri esempi dimostrano a livello internazionale, pubblico e privato, mondo accademico e startupper possono coesistere nello stesso ecosistema; ed è anche questo uno degli scopi nel nuovo Centro ricerche, che vedrà lo sviluppo di progetti già avviati o in rampa di lancio da parte di atenei italiani importanti, come il Politecnico di Milano e l’Università degli Studi di Pavia.
Non solo startup, però: il Centro promosso dalla monoutility lombarda sarà naturalmente vicino al core business del gruppo ed ospiterà i laboratori di analisi delle acque potabili e gli uffici geologia, per un’analisi integrata del sottosuolo grazie ai modelli 3D. Salazzurra, infine, sarà anche un polo di ricerca per un progetto che vede Gruppo Cap capofila con altri 8 partner industriali, tre atenei e un ente di ricerca, per un progetto finanziato da Regione Lombardia, Perform Water 2030, per nuove vie al servizio idrico integrato.
Tuttavia, non resteranno esclusi i cittadini e in particolare i più giovani, che potranno conoscere meglio il ciclo dell’acqua e familiarizzare con il nuovissimo hub idro-tech grazie alla tecnologie immersive, con i visori per la virtual reality, e ai pannelli touchscreen e ai videowall presenti nella hall della sala.
The post Gruppo Cap, all’Idroscalo il centro di ricerche per il futuro dell’acqua appeared first on Wired.

Fonte: Wired

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi