I 10 migliori parchi giochi visti al cinema

I 10 migliori parchi giochi visti al cinema
9 giugno 2018 – 9:00

Come tutti i luoghi fortemente connotati il parco divertimenti è uno dei posti in cui più volentieri vengono girate scene e più raramente ambientati i film. Perché non occorre spiegare molto, il parco giochi già è colorato, divertente, musicale in sé, il parco giochi esalta la felicità (se è quel che si vuole raccontare) e per contrasto appesantisce il dramma (se è quello che si vuole raccontare). È tutto estremo al parco giochi, è tutto carico ed espressionista. L’esaltazione massima di tutto questo al cinema è stata Jurassic Park, il parco di Steven Spielberg che metteva in metafora il nuovo cinema blockbuster. Un film sui parchi giochi che è esso stesso un grandissimo parco giochi dove un pubblico sterminato può divertirsi e che poi, fuori dallo schermo diventa attrazioni di veri parchi giochi in un continuo rincorrersi di realtà e finzione. Il reboot di Colin Trevorrow, Jurassic World, ha riportato al centro quel tipo di immaginario festoso ma andato a male, pensato per l’intrattenimento ma diventato pericolosissimo e ora con il secondo film, Jurassic Park: Il regno distrutto, uscito questa settimana, lo conferma.
I parchi meglio utilizzati nei film quindi si dividono tra parchi veri o plausibili e parchi immaginari, impossibili e fantascientifici. Alle volte servono a scene madri, altre sono il mondo all’interno del quale si ambientano i film.
10. Big
È nella cornice di un parco giochi che avviene la magia di Big. Non potendo salire su un’attrazione per la quale è troppo piccolo, il protagonista si rivolge al mago nella macchina che promette e avvera la trasformazione. Il parco giochi è realmente visto con gli occhi di un bambino, un luogo in cui tutto è possibile.
9. Delitto per delitto
La macchina più innocente che diventa mortale. Per Alfred Hitchcock il divertimento era tutto nel sovvertire le idee che associamo ad un certo luogo. Scene finali mortali ne abbiamo viste ma abbinate ad un’attrazione sinonimo di dolcezza no. L’idea è che un carosello possa essere una potenziale macchina di morte se spinto al massimo. Nel finale di Delitto per delitto proprio per raggiungere il punto centrale del carosello il protagonista rischia la vita.
8. Vacation
Un classico in America, un film di nicchia poco conosciuto in Italia. Ad inizio anni ‘80 un pugno di autori e comici nati e fioriti intorno alla rivista National Lampoon realizza un film. Harold Ramis gira, John Hughes scrive, Chevy Chase interpreta (all’epoca era già una star televisiva grazie al Saturday Night Live) la storia di un padre idiota che vuole portare la sua famiglia al parco divertimenti Walley World. Qui il parco è la chimera, il mito da inseguire, in un viaggio che costituisce l’essenza del film ma la scoperta che li attende all’arrivo è di livello.
7. Alla ricerca di Dory
Come già era capitato in Toy Story 2, per il sequel la Pixar sceglie di restringere l’ambientazione ad un luogo solo da cui fuggire, è un parco acquatico stavolta, in cui Dory cercherà i propri genitori e in cui incontreranno i personaggi. La chicca è che alla Pixar prendono in giro tutto dei parchi, dalle dimensioni, alle indicazioni fino alla voce dell’altoparlante e il suo tono (affidata a Sigourney Weaver in originale e a Licia Colò nella versione italiana).
6. Saving Mr Banks
È la storia di come Walt Disney abbia convinto l’arcigna scrittrice che aveva ideato Mary Poppins a concedergli i diritti per l’utilizzo della sua creatura in quello che sarebbe stato il noto film con Julie Andrews. In mezzo c’è anche la creazione del film stesso e una teoria interessante su cosa davvero racconti quella storia (non il salvataggio dei bambini ma semmai dell’anima del loro genitore). Tutto avviene però nella surreale cornice di Disneyland. Il parco dei parchi.
5. La ruota delle meraviglie
Anche Woody Allen, tradizionalmente innamorato dei climi uggiosi, delle giornate di pioggia e delle città, ha ceduto al fascino del parco giochi in La ruota delle meraviglie, in cui racconta di una famiglia degli anni ‘50 che vive (e lavora) dentro un parco giochi di Coney Island a New York, illuminata dalle luci del parco, condizionata dall’afflusso di gente.
4. Benvenuti a Zombieland
Sono arrivati gli zombie, di nuovo, ma stavolta è tutto in un parco giochi. Fin dal titolo questo film maltrattato dalla distribuzione italiana che scopriva Jesse Eisenberg e Emma Stone prima (rispettivamente) di The Social Network e Easy Girl, mescola l’ambientazione del parco giochi con l’apocalisse zombie.
3. The Way Way Back
Qui parliamo di un’altra classe. The Way Way Back è un coming of age, che poi è come dire un romanzo di formazione al cinema, un po’ più leggero, la storia di un ragazzo che d’estate lavora in un parco acquatico e scopre che un’altra vita è possibile, viene accettato in una comunità e si sente parte di qualcosa. Qui il parco giochi è visto dall’altra parte, non da chi lo frequenta ma da chi lo gestisce.
2. Adventureland
È però Adventureland il capolavoro del sottogenere “lavoratori di un parco giochi”, di nuovo con Jesse Eisenberg pre-The Social Network e con anche Kristen Stewart prima che esplodesse con Twilight. Un vero gioiello di cinema per ragazzi, ambientato negli anni ‘80, perfettamente bilanciato tra commedia, assurdo e sentimentale.
1. Il mondo dei robot
Ha dato vita ad una serie tv che lo sta superando in popolarità (Westworld) ma rimane lui l’originale, scritto e diretto da Michael Crichton (non a caso stesso autore del romanzo da cui è tratto Jurassic Park) con Yul Brinner vestito come lo era in I Magnifici 7 a fare il robot pistolero e che si ribella e marcia contro i suoi stessi creatori. Era poi l’idea di Jurassic Park, creare un parco futuro impossibile, in cui i sogni diventano realtà, solo più adulti, violenti e malati. E sempre come Jurassic Park il punto è che il parco è lì lì per rivoltarsi contro i suoi avventori.
The post I 10 migliori parchi giochi visti al cinema appeared first on Wired.

Fonte: Wired

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi