Il Regno Unito vuole diventare “il posto più sicuro per andare online”

Il Regno Unito vuole diventare “il posto più sicuro per andare online”
4 ottobre 2017 – 15:10

(Foto: NurPhoto/Getty Images)Carattere locale per l’internet globale. Il governo britannico prosegue la sua strada sulla traccia già solcata dal Primo Ministro Theresa May, delineando strategie che conducano il Regno Unito a diventare “il posto migliore per andare online”. Questa volta a parlare è Karen Bradley, Segretario di Stato per la Cultura, che ha illustrato la sua visione nell’ambito della Conferenza del Partito Conservatore, a Manchester.
Come riporta The Next Web gli obiettivi del governo sono principalmente tre: far dotare le compagnie tech di un codice di condotta da rispettare, condurle pensare prodotti che rispondano all’etica della “sicurezza, prima di tutto” e promuovere la sicurezza online in ambito scolastico. In merito al codice etico Karen Bradley non è andata nello specifico, parlando di “guida” e “standard minimi volontari”. Ha fatto tuttavia particolare riferimento a “temi principali quali trolling e abusi”.
Attacchi e minacce subiti online sono all’ordine del giorno e colpiscono in particolar modo il pubblico femminile: restando nel Regno Unito, uno studio ha evidenziato che i tweet inviati nel corso delle elezioni 2017 erano di matrice offensiva in una quota tra il 2 e il 4%. Le candidate donne sono state quelle più prese di mira attraverso insulti di genere, mentre il leader del partito laburista Jeremy Corbyn, è stato il più bersagliato.
Fermo restando che i dettagli saranno presto resi noti attraverso un documento ufficiale, le strategie del governo sono da intendersi come pratiche che le aziende potranno adottare su base volontaria, anche se la vera sfida, come sempre quando si parla di compagnie che operano su base globale, sarà l’adattamento alle linee guida dei confini britannici.
Il governo, ha detto Karen Bradley, “fornirà anche il sostegno a nuove imprese innovative nel Regno Unito incorporando il principio della” sicurezza per progettazione” nello sviluppo di nuove tecnologie”. Ciò significa “che le aziende dovranno pensare alla sicurezza internet durante il processo stesso di progettazione dei loro prodotti in modo che le funzionalità di sicurezza siano previste e incorporate sin dall’inizio”.
Per quanto riguarda le competenze di sicurezza online, queste diventeranno una parte più importante del curriculum scolastico nazionale e il governo lavorerà con organizzazioni specializzate, come il UK Council for Child Internet Safety (UKCCIS). Proprio recentemente, il Commissario per l’Infanzia inglese, al fianco di Tes e di un’azienda privata esperta di privacy, ha redatto dei pratici Pdf nei quali vengono tradotte le condizioni d’uso dei principali social per i più giovani, in termini chiari e comprensibili a tutti.
The post Il Regno Unito vuole diventare “il posto più sicuro per andare online” appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi