Carta, legno, vetro o alluminio: le migliori idee per stampare le foto delle vacanze

Carta, legno, vetro o alluminio: le migliori idee per stampare le foto delle vacanze
25 agosto 2017 – 12:35

Le vacanze sono finite e oltre ai ricordi e alla nostalgia porti con te anche una marea di foto. Secondo le statistiche dovrebbero essere tra le 300 e le 1000 a settimana, una mole enorme e difficilmente gestibile se non sei ben organizzato. Il bello però è che di tutti quegli scatti ce ne saranno almeno un paio particolarmente iconici: delle fotografie che, per abilità o fortuna (mai sottovalutarla), sono venute così bene che meritano di essere stampate. Ecco, abbiamo scritto la parola magica. Stampate. Magari ce lo siamo dimenticati, ma le fotografie possono anche essere stampate, oltre che sfogliate sugli schermi di smartphone, tablet e PC.
Le opzioni sono ovviamente tantissime, ma qui abbiamo considerato solo i fotolibri e la stampa su supporti rigidi, le scelte migliori per esaltare qualche scatto davvero bello da vedere. I libri fotografici sono perfetti per chi ha tante foto e vuole creare un racconto del proprio viaggio che rimanga nel tempo. Rispetto al passato, ormai anche i fotolibri garantiscono una qualità di stampa eccellente, carte ricercate e legature di pregio. Insomma, non sono più quella paccottiglia di carta informe in bassa risoluzione, ma opere che spesso sfiorano la fine editoria d’arte.
La stampa su supporto rigido come vetro, legno e metallo trasforma invece la fotografia in oggetto d’arredo e ti permette così di avere sempre davanti agli occhi quello scatto che ti piace tanto. Anche in questo caso, gli ultimi anni hanno visto un incremento della qualità stupefacente: il metallo, in particolare, regala parecchie soddisfazioni e spesso è indistinguibile dalla carta fotografica tradizionale.
La scelta del servizio di stampa che fa per noi dipende ovviamente dal budget, ma non solo. Anche gli strumenti a nostra disposizione sono un fattore importante da considerare. Alcuni siti, per esempio, permettono di compilare il fotolibro o caricare l’immagine per il supporto a muro solo dal computer, altri invece hanno app o siti ottimizzati per smartphone. L’importante, comunque, è che offrano un buon editor per adattare al meglio lo scatto e noi ti consigliamo di usare il computer perché, grazie al display in grandi dimensioni, sarà più semplice impostare tutti i parametri dell’immagine e avere una chiara visione d’insieme del risultato finale.
Chiaramente tutti i servizi di stampa che ti consigliamo sono online: fai sempre attenzione anche ai costi di spedizione. Possono variare parecchio a seconda che si tratti di un libro fotografico o di un supporto di 120×80 centimetri, incidendo di conseguenza sul prezzo.
Da ultimo sii onesto con te stesso: valuta con attenzione i tuoi scatti e non esagerare. È inutile spendere un mucchio di denaro per un fotolibro con copertina in vera pelle o per una stampa su alluminio se la foto, alla fine, non ti fa impazzire. Se non ti senti sicuro, parti dai modelli più economici, a salire si fa sempre in tempo e, in caso, avrai risparmiato del denaro.
Canon HdbookEntriamo nel vivo partendo dai photobook e in particolare dall’ultimo nato del settore: Hdbook di Canon. La caratteristica principale è la semplicità. Scegli le foto, installi il software per Mac o Pc, componi e mandi in stampa. Facile. I layout già impostati ti consentono di creare un fotolibro perfetto, che può essere composto da sole foto o da una raccolta di immagini e testi. I formati tra cui scegliere sono parecchi, dal piccolo (12,7×12,7 centimetri) fino all’enorme A3 orizzontale (42×30 centimetri), le pagine sono 24, ma possono essere aumentate, e poi c’è la legatura FlatSpread: la migliore amica delle foto in grande formato. Le immagini più grandi possono essere spalmate su due pagine e vederle senza la fastidiosa interruzione al centro, come se non ci fosse legatura. Il prezzo va da 34,99 a 119,99 euro e l’Hdbook può essere spedito a casa o ritirato nei negozi convenzionati.
MixbookAltro servizio a cui rivolgersi è Mixbook che si distingue per l’ampia scelta dei formati. Sul sito troviamo ben 356 layout diversi da comporre miscelando parole e immagini e gli scatti possono essere presi non solo dal computer, ma anche da Facebook, Flickr, Instagram, Photobucket, Picasa e SmugMug — ma attenzione alla qualità delle immagini, che quando vengono recuperati dai social network sono spesso di qualità inferiore allo scatto originale. Una volta compilato il fotolibro passiamo alla scelta del volume in sé: i formati sono parecchi, dal 20×15 al 35×11 e si possono scegliere cinque tipi di copertine differenti, dalla classica brossura (quella morbida) fino alla pelle pregiata. Le pagine a disposizione sono venti e i prezzi vanno da 14,99 112,99 euro.
WhitewallSe i libri non fanno per te, o sei molto soddisfatto di un paio di foto in particolare, ci sono poster, quadri e altri modi per appendere i nostri scatti al muro. Anche in questo caso partiamo dal re del settore: Whitewall. La qualità è professionale, la scelta dei materiali è enorme, così come quella dei formati (e purtroppo la gamma di prezzi). Per i supporti si parte dalla stampa dietro vetro acrilico, si passa poi a quella su alluminio, ci sono tele e tessuti e prodotti incorniciati con passepartout. Come dicevamo la qualità di stampa è ottima, tanti professionisti si rivolgono a questo servizio e ovviamente la qualità si paga. Per il vetro acrilico si parte da 7,90 euro per il minuscolo 10×10 centimetri fino ad arrivare ai 299,95 del 120×80 centimetri. Il più bello però è l’Hd Metal Print, la stampa su alluminio che va dai 6,90 euro del 10×10 centimetri ai 312,95 euro del 120×80 centimetri. È tanto, senza dubbio, ma l’effetto è mozzafiato e alla fine hai un prodotto che “dà un tono all’ambiente”, come direbbe il Drugo.
ZnoPromosso a pieni voti anche Zno, che è un servizio ibrido: offre infatti sia fotolibri di alta qualità che stampa su supporti rigidi, e il suo punto di forza sono i prezzi. Sul primo fronte abbiamo dei volumi sia in brossura che con copertina rigida: si parte dai 10 dollari per il formato 15×15 centimetri con copertina rigida per arrivare ai 104 dollari del grande 36×30 centimetri con copertina in pelle. Le pagine sono sempre 20, ma possono essere aumentate a seconda del tipo di fotolibro scelto e la chicca è l’altissima possibilità di personalizzazione: ogni aspetto, infatti, può essere modificato secondo i nostri gusti. Numerose anche le opzioni di supporto a muro, tra cui spicca sicuramente il legno: in questo caso le fotografie vengono stampate su tavolette di acero spesse un centimetro con prezzi che vanno dai 28 dollari del formato 25×20 centimetri fino ai 96 dollari del 92×61 centimetri.
Insomma, ora non abbiamo più scuse: è tempo di scegliere i migliori ricordi delle nostre vacanze e tenerli a portata di mano, in libreria o appesi al muro.
The post Carta, legno, vetro o alluminio: le migliori idee per stampare le foto delle vacanze appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi