Ape sociale, come funziona l’anticipo pensionistico

Ape sociale, come funziona l’anticipo pensionistico
23 maggio 2017 – 12:33

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha firmato ieri i decreti sull’anticipo pensionistico, che comprendono l’Ape sociale, una opzione prevista dalle legge di bilancio 2017.
L’Ape sociale è una misura pensata per soggetti in stato di bisogno che abbiano almeno 63 anni ma che non hanno già una pensione. Si fa domanda quindi per avere questo tipo di indennità: è una misura sperimentale in vigore dal 1° maggio 2017 (il decreto è stato firmato ieri) al 31 dicembre 2018. Si parla di lavoratori, pubblici e privati, autonomi e iscritti alla Gestione separata che però si trovano in determinate circostanze.
Possono essere lavoratori che da almeno sei anni svolgono lavori difficoltosi e rischiosi, soggetti che quando chiedono l’Ape assistono da almeno sei mesi un coniuge o parente stretto con handicap grave, persone con invalidità pari o superiore al 74 per cento, disoccupati che hanno finito del tutto di percepire, da almeno tre mesi, la prestazione per la disoccupazione che gli spetta.
Possono quindi fare domanda, per ottenere l’Ape sociale, per ogni anno, fino all’età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia o comunque fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione anticipata. L’Inps spiega che l”‘indennità è pari all’importo della rata mensile di pensione calcolata al momento dell’accesso alla prestazione (se inferiore a 1.500 euro) o pari a 1.500 euro (se la pensione è pari o maggiore di detto importo)” .
Per fare domanda, bisogna avere o 63 anni, o 30 anni di anzianità contribuitiva (ma 36 se si svolge attività rischiose), non essere titolari di altra pensione diretta, avere diritto alla pensione di vecchiaia entro tre anni e sette mesi.
L’Ansa, che ha letto il testo del decreto, scrive che le “domande per l’accesso all’Ape sociale con i requisiti raggiunti entro il 2017 andranno presentate entro il 15 luglio. Chi raggiunge i requisiti nel 2018 dovrà fare domanda entro il 31 marzo 2018″. Inoltre, le domande presentate oltre il 15 luglio 2017 e il 31 marzo 2018 e comunque non oltre il 30 novembre, “sono prese in considerazione esclusivamente se all’esito del monitoraggio residuano le necessarie risorse finanziarie”.
The post Ape sociale, come funziona l’anticipo pensionistico appeared first on Wired.

Fonte: Wired

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di BestAll. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi